CLICK HERE TO TRASLATE.....
Home Page Allevamento Info Razza Photo Gallery La cura del cane Campioni Expoo Canine
 

 
 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 

 
Z
W
E
R
G
P
I
N
S
C
H
E
R
  

 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 
 
 
 
 
 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 
 
 
A
F
F
I
L
I
A
T
O
 
E
N
C
I
 
E
 
F
C
I
 
 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 
 
 
A
L
L
E
V
A
M
E
N
T
O
 
P
L
U
R
I
P
R
E
M
I
A
T
O
 

 
d
e
i
 
M
i
n
i
 
V
i
p
 
 
Z
W
E
R
G
P
I
N
S
C
H
E
R
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
News Links Contatti  
 
LO STANDARD DELLA RAZZA
 
 
STANDARD UFFICIALE
 ZWERGPINSCHER
 
FCI-Standard N° 185  - PINSCHER NANO (Zwergpinscher)
 
 

PAESE D'ORIGINE

Germania

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VALIDO

6 Aprile 2000

IMPIEGO

  Cane di casa e di compagnia
CLASSIFICIAZIONE F.C.I.
 

Gruppo 2: Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri

Sezione 1: Cani di tipo pinscher e schnauzer.

Non sottoposta a prova di lavoro.

 
 
 
 
ASPETTO GENERALE
 
  Lo ZWERGPINSCHER deve essere un pinscher in miniatura, ma non deve assolutamente presentare i difetti tipici del nanismo. Occhi troppo grandi e sporgenti, cranio troppo globoso, occipite molto sporgente, arti troppo corti denotano una degenerazione e non sono assolutamente motivi di pregio.
La costruzione di un pinscher nano deve essere un piccolo capolavoro di armonia di proporzioni: sono difetti gravi una conformazione troppo leggera o troppo pesante e goffa.
Il rapporto tra l’altezza al garrese e la lunghezza del corpo deve conferire un aspetto più quadrato possibile.
La lunghezza totale della testa (misurata dall'estremità del tartufo alla cresta occipitale) corrisponde alla metà della lunghezza del dorso (misurata dal garrese all’ attaccatura della coda)
 
     
  APPARATO SCHELETRICO   
   
 
  1. Cranio - 2. Cresta occipitale - 3. Vertebre cervicali - 4. Vertebre dorsali - 5. Vertebre lombari 6. Vertebre sacrali - 7. Vertebre caudali - 8. Ileo - 9. Femore - 10. Tibia - 11. Perone 12. Metatarso - 13. Tarso - 14. Rotula - 15. Gabbia toracica - 16. Metacarpo - 17. Carpo - 18. Ulna - 19. Radio - 20. Omero - 21.Punta dello sterno - 22. Scapola - 23. Mandibola  
 
     
  REGIONI DEL CORPO  
   
 
  1. Tartufo - 2. Stop - 3. Regione orbitale - 4. Massetere - 5. Regione frontale - 6. Garrese - 7. Dorso - 8. Reni - 9. Groppa - 10. Punta della natica - 11. Coscia - 12. Gamba - 13. Punta del garretto - 14. Metatarso - 15. Ginocchio - 16. Piega della grassella - 17. Fianco - 18. Torace - 19. Gomito - 20. Metacarpo - 21.Carpo - 22. Avambraccio - 23. Braccio - 24. Petto 25. Spalla - 26. Collo - 27. Gola - 28. Commessura labiale - 29. Mento  
 
     
     
  TESTA  
     
  Robusta, allungata, senza una marcata sporgenza della cresta occipitale.
La lunghezza totale della testa (dalla punta del tartufo all'occipite) è in rapporto di 1:2 con la lunghezza del dorso, misurato dal garrese all'attaccatura della coda.
La canna nasale è diritta e parallela all'asse del cranio che è piatto senza pieghe, con uno stop leggero ma marcato.
Il muscolo dei masseteri è robusto e ben sviluppato
 ma non tanto da far sembrare le guance troppo in rilievo per non alterare l’ aspetto della testa.
I
l muso deve terminare a cuneo smussato: i musetti da volpe troppo appuntiti, rovinano irrimediabilmente la tipicità.
Tartufo e labbra devono essere ben pigmentate, ovvero più scuri possibile, anche nei soggetti rossi o bruni.
 
   
  TESTA CORRETTA  
     
 
          
 
 
  con orecchie integre   con orecchie tagliate  
 
     
  TESTE SCORRETTE  
     
 
     
 
 
  cranio bombato, occhio tondo e aperto, stop troppo profondo, muso debole e assi cranio-facciali leggermente convergenti   assi cranio-facciali leggermente divergenti, orecchio corto e mento poco profondo  
 
     
     
  DENTATURA  
     
  La dentatura deve essere corretta, con chiusura a forbice e completa (42 denti forti e bianchi secondo la formula dentaria del cane). E' forte e in grado di chiudere saldamente.
Viene considerato un difetto molto grave una chiusura scorretta, che si presenti a tenaglia o addirittura prognata. Quest'ultima è anche legata a un'errata conformazione del muso.
 
     
  TIPI DI CHIUSURA  
     
 
       
  chiusura a forbice
(corretta)
  chiusura prognata
(difetto grave)
    chiusura enognata
(difetto squalifica)
 
             
 
 
     
  chiusura rovesciata
(difetto squalifica)
  chiusura a tenaglia
(tollerata)
 
 
     
     
  OCCHI   
     
  Gli occhi devono essere scuri, ovali con palpebre pigmentate di nero ben aderenti al globo oculare.
L'espressione deve essere fiera e vivace: uno ZWERGPINSCHER non deva mai avere l'aria annoiata o apatica
.
 
     
     
  ORECCHIE  
     
  Erette; pendenti, attaccate alte a  forma di V rovesciata, sono portate in modo simmetrico e rivolte in avanti in direzione degli zigomi, il bordo interno delle orecchie è aderente alle guance. La piega non dovrebbe superare la linea del cranio.
Le orecchie troppo "svolazzanti" sono fortemente indesiderate perchè tolgono nobiltà all'espressione della testa.
Un altro difetto è rappresentato dalle orecchie inserite basse, difetto grave perchè solitamente legato a un'errata conformazione del cranio.
 
     
  COLLO  
     
 

Nobilmente arcuato, non troppo corto. Si fonde armoniosamente con il garrese senza nessuna marcata interruzione. La pelle della gola è ben tesa e senza pieghe.

 
     
     
  CORPO  
     
 
LINEA SUPERIORE
  La linea superiore è leggermente discendente dal garrese verso il posteriore  
GARRESE
  rappresenta il punto più alto della linea dorsale  
DORSO
  forte, corto e teso  
RENE
  forte. La distanza tra l'ultimo arco costale e la coscia è breve tanto da far apparire il cane compatto  
GROPPA
  leggermente arrotondata, si fonde impercettibilmente con l'attaccatura della coda  
TORACE
  di larghezza moderata, la sezione trasversale è ovale e disceso fino al gomito. Anteriormente il petto è nettamente contraddistinto dalla punta dello sterno  
LINEA INFERIORE A VENTRE
  fianchi non troppo rientranti, che disegnano una bella linea dolcemente incurvata con la parte inferiore del torace  
CODA
  naturale  
 
     
  PROPORZIONI CORRETTE   
 
 
  AB  testa
CD  tronco
AB = 1/2 CD
 
 
 
 
  Il rapporto 1:2 tra la lunghezza della testa e lunghezza del tronco
 è basilare per l'armonia dell'insieme
 
 
 
 
     
  ARTI   
     
  ARTI ANTERIORI   
  Visti di fronte gli arti anteriori sono solidi, diritti e non troppo vicini. Visti di profilo gli avambracci sono diritti.   
     
 
SPALLA 
  la scapola è decisamente aderente alla parete del torace, piuttosto muscolosa supera in altezza le apofisi spinose delle vertebre toraciche. Deve essere il pi angolata possibile e ben inserita, l’angolo che forma con l’ orizzontale è di circa 50° 
BRACCIO 
  ben aderente al corpo, solido e muscoloso forma con la scapola un angolo tra i 95° e i 100°    
GOMITO 
  ben aderente, senza deviazioni né verso l' esterno né verso l’ interno  
AVAMBRACCIO 
  ben sviluppato e con muscolatura ben evidente. Visto da ogni lato è assolutamente diritto    
ARTICOLAZIONE CARPALE 
  solido e fermo 
METACARPO 
  forte ed elastico. Visto frontalmente deve essere verticale, nel profilo laterale si nota una lieve inclinazione 
PIEDE ANTERIORE 
  raccolto e rotondo, le dita sono ben arcuate (piede di gatto), i cuscinetti plantari sono forti e neri e le unghie sono corte, nere e forti 
 
     
  ARTI ANTERIORI   
     
     
  PIEDI   
 
       
   piede "da gatto"      piede "da lepre"      piede "aperto"    
 
 
     
     
  ARTI POSTERIORI   
  Visti di profilo gli arti posteriori sono inclinati, visti posteriormente sono paralleli e non troppo ravvicinati.  
     
 
COSCIA
di media lunghezza, larga e molto muscolosa  
GINOCCHIO
  ben diretto, mai rivolto verso l' interno o l' esterno  
GAMBA
  lunga, forte e nevrile, si raccorda nel garretto, che deve essere forte  
GARRETTO
  marcatamente angolato, robusto e fermo, mai deviato verso l' interno o l' esterno  
METATARSO
  perpendicolare al suolo  
PIEDE POSTERIORE
  leggermente più allungato del piede anteriore. Dita corte, arcuate e chiuse. Unghie corte e nere  
 
     
     
  MANTELLO  
     
  Il pelo è corto e fitto, liscio, chiuso e lucido. Non ci sono zone prive di pelo.
Il colore del mantello può essere:
UNICOLORE: rosso cervo, rosso bruno fino al marrone scuro;
NERO FOCATO: nero lacca con focature rosse o marroni
 
     
     
  TAGLIA E PESO  
     
  L'altezza al garrese, sia per i maschi che per le femmine, varia da 25 a 30 cm. e il peso dai 4 ai 6 Kg.  
     
     
  DIFETTI  
     
  Tutto ciò che si discosta dalle caratteristiche sopra descritte è da considerarsi difetto che sarà penalizzato in funzione della sua gravità.  
     
        IN PARTICOLARE:  
 
  • Costruzione anomala o troppo leggera. Troppo basso o alto sugli arti
  • Cranio pesante o arrotondato
  • Fronte con pelle rugosa
  • Muso corto, appuntito o stretto
  • Chiusura dei denti a tenaglia
  • Occhi chiari, troppo grandi o piccoli
  • Orecchie attaccate basse, troppo lunghe o portate non in modo simmetrico
  • Presenza di giogaia
  • Dorso troppo lungo, debole e avallato
  • Dorso di carpa
  • Groppa scoscesa
  • Piedi allungati
  • Movimento in ambio
  • Movimento steppante
  • Pelo troppo corto
  • Per i rossi: tracce nere sul dorso, sella scura o pelo di colore pallido o sbiadito
  • Taglia inferiore o superiore a 1 cm rispetto ai limiti dello standard.
 
 
  DIFETTI GRAVI
  DIFETTI ELIMINATORI  
  Caratteri sessuali poco marcati
   Ogni tipo di malformazione  
  Aspetto leggero
  Soggetti mancanti di tipicità  
  Testa a mela  
  Difetti di chiusura, prognatismo, enognatismo, arcate degli incisivi deviate  
  Profili della testa non paralleli  
  Difetti gravi riguardanti la costruzione, il pelo e il colore  
   Gomiti deviati verso l'esterno  
  Taglia inferiore o superiore di 2 cm o più rispetto allo standard  
  Posteriore sotto di sé  
  Comportamento pauroso, aggressivo,mordace, esageratamente diffidente e nervoso  
  Posteriore dritto o poco angolato  
N.B.: I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.
   Garretti deviati verso l’esterno  
  Taglia inferiore o superiore a quella indicata dallo standard per più di 1 cm e meno di 2 cm  
 
     
  BIBLIOGRAFIA: Sito ufficiale E.N.C.I. - Cani di Razza "IL PINSCHER" Ed. De Vecchi     
     
  ______________________________________  
     
  C   U   C   C   I   O   L   I  
     
     
   
 
Disponibili cuccioli figli di CAMPIONI dei Mini Vip (clicca qui per vedere)